MENU
CONTATTI
SOCIAL
  • Black LinkedIn Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon

© 2023 by DATO. Proudly created by degiulidesign

I Protagonisti

Marco confortola

L’uomo degli 8000. Grande alpinista che nell’agosto 2008, unico italiano in una missione internazionale sul K2, scampa al crollo di un seracco che spazza via le corde fisse (13 morti). A settembre, nel policlinico di Padova, gli vengono amputate tutte le dita dei piedi, ma Marco non si ferma. Nel 2010 ritorna in attività. Nel 2012 conquista il suo settimo Ottomila (Manaslu), nel 2013 l’ottavo (Lohtse) e la sua passione continua ancora oggi.

carla perrotti

La Signora dei Deserti, la prima donna ad aver attraversato da sola con i Tuareg il Sahara, il deserto del Ténéré in Niger a seguito di una carovana del sale. Membro del team Sector No Limits e unica donna al mondo ad aver attraversato in solitaria 7 deserti, uno per continente. Oggi fa vivere questa esperienza straordinaria a chiunque voglia “respirare” il Deserto, grazie alla Desert Therapy.

Simona Atzori

Un’artista straordinaria in grado di mettere su tela e nella danza tutta la passione, la sensibilità e l’amore per la vita che ne fanno una donna fuori dal comune. Simona nasce senza arti superiori, ma questo non le impedisce di diventare una pittrice di grande talento (i suoi dipinti sono esposti nelle gallerie di tutto il mondo) e una ballerina che ha calcato i più prestigiosi palchi nazionali e internazionali, incantando il suo pubblico.

Annalisa Minetti

Una donna incredibile. Annalisa è una grande artista,  la sua bellezza strega la giuria di Miss Italia, quando nel 1997 partecipa al concorso, conquistando il titolo di "Miss In Gambissima” e la sua voce incanta San Remo nel 1998, quando vince, sbaragliando tutti i big.

Annalisa è anche molto altro, una scrittrice, un’ex candidata politica, un’attrice e una grande atleta. Nel 2012 infatti partecipa alle Paraolimpiadi di Londra 2012, vincendo la medaglia di bronzo nei 1500 metri e stabilendo il primato mondiale nella categoria ciechi. E’ una donna che trasforma la sua cecità nell’opportunità di dare un nuovo valore alla vita, trasmettendo la sua forza e il suo coraggio anche agli altri. Management Serena Bresciani.

Daniele Cassioli

La passione oltre il limite. Daniele è l’uomo dei record. Cieco dalla nascita, ha vinto nello sci nautico paraolimpico 22 titoli mondiali, 20 europei e 27 italiani. Nel 2014 trova un altro modo per mettersi alla prova e guida un’automobile in un circuito lungo 1900 metri. Dopo nove mesi di allenamenti, il 29 maggio 2015 a bordo di una Toyota Yaris compie i dieci giri previsti viaggiando così alla media di 50,66 km/h. Un tempo record, mai fatto registrare prima da un non vedente.

FABRIZIO MACCHI

Fabrizio è un bambino come tanti, fino a tredici anni, quando un ginocchio comincia a fare male. E’ un tumore osseo, che lo porta a un calvario ospedaliero estenuante, finché a sedici anni, sceglie di farsi amputare la gamba, per smettere di soffrire e tornare libero. Fabrizio non si accontenta di una vita normale, vuole vivere una vita straordinaria e diventare un campione nello sport.  Ad oggi Fabrizio Macchi ha vinto quindici medaglie mondiali di cui due d’oro, un bronzo olimpico ad Atene 2004,

quattro medaglie europee e venti nove campionati italiani. E’ uno degli atleti paralimpici più conosciuti al mondo.

ROBERTO ROTATORI

Roberto Rotatori è uno tra i più noti cavalieri italiani, attualmente in attività a livello internazionale. Fa parte del Team Italia Elite (1a squadra nazionale di Completo) nel 2018.

Suo è il miglior risultato ottenuto da un cavaliere italiano nella storia del CCI4* di Badminton International Horse Trials, il più prestigioso concorso di Completo al mondo (4° classificato nel 2009 davanti a 250.000 spettatori presenti).

Alle Olimpiadi di Pechino nel 2008 si è posizionato tra i primi 30 cavalieri al mondo nel Completo a livello individuale, 6° con il Team Italia.

Nel Team Italia Medaglia d’Argento ai Campionati Europei di Fontainbleau nel 2009 e Medaglia di Bronzo nei Campionati Europei del 2007.